Sign in / Join

Moki & Sido: Un Viaggio a Bordo di una Magica Mongolfière

Moki e SidoMoki & Sido: Un Viaggio a Bordo di una Magica Mongolfière

Più volte mi sono interrogata su come descrivervi questo viaggio che ho fatto a bordo della Mongolfière di Moki & Sido, chiedendomi se mai sarei riuscita a trasmettervi con le mie parole la magia di quella sera…

Poi mi sono detta di lasciare libero sfogo alle emozioni, come sono solita fare, come del resto è il mio modo di comunicare. Sono sempre arrivata così alle persone e spero di poterci riuscire anche stavolta. Questa sorta di viaggio è iniziato in un cortile di una bellissima villa di Bergamo, dove nulla è stato lasciato al caso, ogni dettaglio è stato studiato e curato dalla titolare stessa di Atelier MOKI.

Atelier di Monica

Monica Silva è una donna con un’energia positiva pazzesca che ha trasformato la sua passione in lavoro. Circa dieci anni fa abbandona la sua carriera di avvocato e si mette a cucire.

Crea il suo atelier, un piccolo gioiello dove ogni creazione è interamente ideata e prodotta da lei. Da qui la nascita del brand MOKI, di cui ogni pezzo è fatto a mano e per questo unico. Non esistono altri pezzi uguali ed è per questo che chi indossa un capo MOKI ha il diritto di sentirsi speciale.

Circa un anno fa Monica Silva incontra Chiara Sidoti, pittrice ed illustratrice milanese, in arte SIDO che anch’essa ha fatto della sua passione un lavoro e ne rimane affascinata. La collaborazione nasce dalla reciproca passione per l’arte. MOKI ama i colori e SIDO fa un uso speciale ed assolutamente anacronistico del colore.

Moki e Sido e la MongolfièreMOKI plasma una capsule-collection ispirandosi ad alcuni dei temi proposti da SIDO: la giostra tempio e la mongolfiera che racchiudono l’animo femminile e tutte le sue sfumature.

La componente principale è la leggerezza. Qui di seguito vi cito le parole della stessa Chiara Sidoti per esprimere meglio il concetto e ciò che vuole esprimere l’artista con il termine leggerezza.

La leggerezza di SIDO non c’entra con la frivolezza o la volubilità e ho inventato una parola che somigliasse ma racchiudesse un altro significato: la Légèrté.

La légèrté è l’attenuarsi del senso di peso di ciò che lasciamo irrisolto e che ci opprime fino ad annullarci. Quando interviene a soccorrerci l’amore verso noi stessi, sopraggiunge una sensazione di armonia che aumenta la consapevolezza e assottiglia il carico quotidiano della vita.

Moki e Sido ed i suoi abiti

Questa Leggerezza è dedicata a tutte le donne che hanno il coraggio di bastare a se stesse; in loro vedo la bellezza e la grazia: il Tempio / Giostra le celebra e le contempla, la Mongolfiera le solleva perché possano volare”.

Dal connubio tra MOKI e SIDO ne deriva una capsule fatta di capi assolutamente unici che sono stati presentati alla serata evento a cui ho partecipato. MOKI ha creato t-shirt, gonne, abiti, giacche e bomber con i temi sopraelencati.

L’atmosfera della serata era totalmente in linea con le opere artistiche di SIDO: fiori, peonie, mongolfiere sui tavoli come portacandele, la musica di ACCORDI E DISACCORDI in sottofondo, fiaccole, un ricco buffet esclusivamente home-made, vino fresco, candele e ballerine che hanno danzato ed interpretato la leggerezza.

le opere artistiche di SIDO

Dapprima, danzando con dei palloncini legati in vita, proprio per evocare la mongolfiera, poi interpretando la leggerezza con un’esibizione di ginnastica artistica al cerchio ed infine un’esibizione in cui è stata evocata la rotazione dei pianeti intorno al sole.

Difficile spiegarvi a parole la magia di questi momenti, difficile esprimere l’emozione e lo stupore. So però dirvi che quando si ama fortemente ciò che si fa, traspare da ogni cosa, da ogni singolo dettaglio.

Chiara Sidoti e Monica Silva erano bellissime, splendide nelle creazioni MOKI. Entrambe indossavano una t-shirt col tema della giostra-tempio è una gonna principesca. Le ho adorate, per la luce che hanno negli occhi, per la bellezza che emanano, per l’amore per ciò che fanno.

Chiara Sidoti e Monica Silva erano bellissime

Due donne estremamente diverse: una fortemente energica è piena di entusiasmo, l’altra leggiadra ed evanescente, proprio come gli artisti, ma con entrambe lo stesso comun denominatore, la loro passione per l’arte e il colore e la loro tenacia.

Le ho guardate e ammirate e ho pensato che la passione smuove il mondo e gli animi. Vi invito a seguirle perché chi per un verso, chi per l’altro può arricchire sicuramente la vostra vita.

La strada che ho intrapreso mi ha portato a conoscerle, a conoscerne ed apprezzarne il talento e questa conoscenza è stata una delle meraviglie che ho trovato per la strada durante il mio viaggio. Viaggiare non è solo cambiare luogo, ma cambiare sguardo, cambiare idee e prospettive.

Viaggiare è scoprire, scoprirsi, guarire.

Silvia Tosi